Terzo rogo in 4 anni a La Loggia

Circa 6 mesi fa in questo post avevamo ripercorso la frequenza impressionante dei roghi nei depositi e negli stabilimenti di smaltimento rifiuti dell’ultimo anno e mezzo, elencandoli e riflettendo sul fatto che la maggior parte di questi eventi risultavano dolosi. Questi incendi oltre a rappresentare un danno per il territorio sono anche un attacco alla salute pubblica, a causa dei fumi e delle polveri prodotte.

Il 5 aprile 2017 intorno alle 17 è divampato l’ ennesimo e gigantesco incendio a La Loggia, questa volta all’interno della Cmt, azienda specializzata nello stoccaggio dei rifiuti che arrivano dalla raccolta differenziata da tutta la provincia.
Secondo le prime ipotesi il rogo sarebbe stato originato da un banale corto circuito, ma gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi e verranno eseguiti altri accertamenti per stabilire con esattezza le cause di innesco.
Si apprende da fonti stampa che l’assessore all’ambiente del comune di La Loggia ha presentato un esposto presso la procura di Torino la quale ha aperto un’inchiesta.
E’ la terza volta che questo impianto prende fuoco in 4 anni e se è pur vero che gli incidenti possono accadere, è difficile pensare a una casualità.
Quali sono i problemi legati a questo impianto?
Intanto focolai sotto i cumuli di rifiuti nel piazzale hanno costretto i vigili del fuoco a intervenire nuovamente nella giornata di mercoledì.

Lascia un commento